L'Arte a Bologna

Bologna è una città che regala molte occasioni per gli appassionati del mondo dell'Arte,

sia per la sua architettura, che per la presenza di Musei e Gallerie ma soprattutto perchè ogni anno, nel mese di Gennaio, viene invasa da artisti ed estimatori.

La fine del mese di Gennaio infatti vedrà Bologna immersa nell’arte contemporanea, complice la storica manifestazione ARTE FIERA che, al suo 40° anno, continua ad attirare appassionati e collezionisti in città e la giovane SETUP CONTEMPORARY ART FAIR che, al 4° anno di svolgimento, si amplia estendendosi anche all’interno della vita Bolognese con il “fuori salone” denominato SETUP+.

Mentre ARTEFIERA – dal 29.01.2016 al 01.02.2016 - accoglierà le grandi gallerie d’arte, nei padiglioni della Fiera di Bologna, SETUP – dal 29.01.206 al 31.01.2016 con un orario del tutto particolare fino all'1.00 di notte - si dedicherà agli artisti emergenti ed alle giovani gallerie all’interno delle sale dell’Autostazione e con esposizioni in diverse realtà cittadine, fra cui i Monrif Hotels: Royal Hotel Carlton e Hotel Internazionale.


 

Artefiera Bologna

 

Il programma completo di ARTEFIERA 2016 è infine visibile a questo link

 

 

SetUp Contemporary Art Fair 2017

 

Per maggiori informazioni sugli espositori e sugli eventi che saranno invece presenti all’interno di SETUP CONTEMPORARY ART FAIR 2016 è possibile visitare il sito ufficiale della manifestazione, a questo link

 

 

SetUp Plus

 

SETUP+ si articola in varie altre location della città, la cui mappa è scaricabile a questo link.

 

 

Segnaliamo inoltre:

ARTCITY - gli eventi istituzionali di ARTEFIERA 2016, visibili a questo link

ARTCITY WHITE NIGHT - Il programma della White Night dedicata ad ARTEFIERA che si terrà Sabato 30 Gennaio, è scaricabile a questo link.

 

Alcuni articoli che parlano dei progetti:

- Il Resto del Carlino: leggi qui

- Premio Celeste: leggi qui

- Bologna Da Vivere: leggi qui

- e20Romagna: leggi qui

- Artribune: leggi qui

- Arte.it: leggi qui

 


Di seguito alcuni dei progetti che sarà possibile visitare durante la il periodo fieristico:

- Mostra: Percorsi di Luce c/o Royal Hotel Carlton & Hotel Internazionale - Circuito Setup+

- Special Project - Ozzeg e il Castello di Chiara c/o Setup Contemporary Art Fair - Autostazione di Bologna

- Special Project - Eddi Birthday and Memories & Medusa Medulla c/o Setup Contemporary Art Fair - Autostazione di Bologna

MOSTRA: PERCORSI DI LUCE c/o ROYAL HOTEL CARLTON E INTERNAZIONALE

MOSTRA: PERCORSI DI LUCE c/o ROYAL HOTEL CARLTON E INTERNAZIONALE

In occasione dell’Art Week Bolognese, promossa da ARTE FIERA e selezionata all’interno del circuito SETUP+, nella Hall del Royal Hotel Carlton, fiore all’occhiello del gruppo Monrif Hotels, verrà esposta “Percorsi di Luce”, personale fotografica di Paolo Balboni.

La luce, protagonista degli scatti di Paolo Balboni, diviene il filo conduttore di un lavoro articolato che comprende immagini provenienti da diverse parti del mondo: India, Israele, Africa e sud America fino alle luci delle città sacre di Gerusalemme e Varanasi.

La geografia del vedere non esime l’artista a soffermarsi sulla figura umana con un ciclo di scatti che esaltano la delicatezza dei tratti, trasformando i soggetti in evanescente presenze, come fossero Angeli.

La serie Fotografica "Paris Winter", parte integrante di questa mostra, sarà visibile ad Arte Fiera all'interno dello stand della Galleria di Paolo Arte, Pad 26 - Stand A78.

Il lavoro di Paolo Balboni è inoltre stato selezionato come Special Project a SetUp Contemporary Art Fair con l’installazione “Eddi Birthday and Memories” e la serie fotografica “Ozzehg e il Castello di Chiara”, inaugurata alla Biennale di Roma.

Royal Hotel Carlton Via Montebello, 8 - Bologna
Vernice Sabato 30 ore 18 – Brindisi nella Hall dell'Hotel con intrattenimento musicale di Daniele Dall'Olmo e Carlotta Pezzoli - Special Guest Maserati Ghibli
Saranno esposti 2 scatti anche all’interno dell’Hotel Internazionale Via Indipendenza, 60

SPECIAL PROJECT - OZZEHG E IL CASTELLO DI CHIARA c/o SETUP CONTEMPORARY ART FAIR.

SPECIAL PROJECT - OZZEHG E IL CASTELLO DI CHIARA c/o SETUP CONTEMPORARY ART FAIR.

Ozzehg e il Castello di Chiara, il secondo progetto speciale del fotografo Paolo Balboni esposto all’interno di SetUp Contemporary Art Fair 2016, propone gli scatti artistici di una modella;

il soggetto, una vera e propria “gigantessa”, pur richiamando gli eccessi formali di Botero, è trattato con grazia evitando, come ha scritto Lucio Scardino, le facili lusinghe “ipertrofiche” suggerite dalla iconografia  del pittore colombiano.

La castellana delle favole dei fratelli Grimm diventa qui la “tabaccaia” felliniana di Amarcord grazie a un pulviscolare “flou” che l'avviluppa dolcemente, ammorbidendo la crudezza della situazione. la luce naturale che filtra dalle vecchie finestre del castello e che sembra scrivere, come su una antica tela, ombre e segni prima invisibili, diviene l’impalpabile essenza che trasforma i gesti vezzosi della assai formosa ragazza in qualcosa che, pur nella sgradevolezza di canoni estetici fuori scala, attrae lo sguardo.

La mostra, realizzata nel 2014 ed esposta in diverse ed importanti location italiane ed estere, sarà visibile all’interno di SetUp Contemporary Art Fair 2016 dal 29 al 31 Gennaio, venerdi e sabato dalle 17.00 all'1.00 domenica dalle 14.30 alle 22.00 all'Autostazione di Bologna.

SPECIAL PROJECT - EDDI BIRTHDAY AND MEMORIES E MEDUSA MEDULLA c/o SETUP CONTEMPORARY ART FAIR.

SPECIAL PROJECT - EDDI BIRTHDAY AND MEMORIES E MEDUSA MEDULLA c/o SETUP CONTEMPORARY ART FAIR.

Protagonista dell'installazione Eddi Birthday and Memories è Eddi, un pupazzetto alto appena quattro centimetri, realizzato in ceramica e ferro nel 1880. Paolo Balboni, ha trovato Eddi che proviene da un mercatino parigino e ha colto, nella sua natura di oggetto, un mezzo che passando di mano in mano nei suoi lunghi 130 anni ha vissuto la storia diventando un reperto emotivo.

La frizione tra l'aspetto infantile del bambolotto e la sua anagrafica portatrice, in realtà, di un'identità ultracentenaria è espressa dagli scatti fotografici raccolti in un album d'altri tempi che accompagna la scultura; le fotografie, anch'esse trovate nei mercatini, hanno il sapore vissuto dei dagherrotipi con la carta consunta e le tinte sabbiate e diventano lo spazio temporale per accogliere Eddi che è integrato digitalmente mantenendo, a differenza di tutti i soggetti che sono cancellati con delle incisioni e graffiature manuali, la sua presenza integra.

Eddi Birthday and Memories, diviene la rappresentazione della perpetuità degli oggetti, rispetto alla limitatezza del corpo, che è inesorabilmente legato allo scorrere del tempo che passa e, quindi, della "vita a tempo".

Concettualmente speculare a Eddi è Medusa Medulla, di Pol Palli. L'opera rappresenta il distacco dell'uomo dal tangibile, dai vincoli del tempo e delle cose e rappresenta una rinascita protesa all'ideale.

L'installazione è la scena di uno scarno teatrino fatto di un piccolo letto di metallo su cui è adagiata una figura antropomorfa con i tratti appena abbozzati e la pelle consunta da cui germogliano protuberanze filamentose che avvolgono l'atmosfera come tentacoli della medusa.

L'installazione Medusa Medulla dialoga con le “memorie” di cui Eddi è custode,  non solo da punto di vista concettuale, ma anche accogliendo nel suo impianto compositivo una piccolo foto della sculturina su un comodino; in questo modo l'opera di Pol Palli diviene il pertugio che conduce lontano da sé stessi, dalle terrene inquiete spoglie, dagli istanti effimeri del nostro divenire.

Eddi Birthday and Memories e Medusa Medulla sono inseriti nella sezione Special Project di SetUp Contemporary Art Fair visibili il 29-30-31 Gennaio 2016 pressso l'Autostazione di Bologna, venerdi e sabato dalle 17.00 all'1.00 domenica dalle 14.30 alle 22.00.